Mons. Guérard des Lauriers

Memento di Padre Guérard des Lauriers o.p.

Tributo di Sodalitium al grande teologo domenicano

Padre Guérard des Laurieres «Gesù è giudicato, condannato, maltrattato, crocefisso, posto nel sepolcro. “Tutto è consumato” (Gv XIX, 30). I suoi amici più fedeli l’hanno seguito fino alla fine. Per quanto a malincuore, lasciano la tomba. Anche Maria ritorna alla sua dimora. Le sue compagne ritorneranno: esse non partono che nel pensiero di un ritorno che è come una promessa di gioia… Maria non ritornerà. Ella lo sa. Ella lascia la tomba di Gesù senza quella incerta speranza nella quale amano cullarsi i cuori deboli. Maria ama più degli altri, soffre più degli altri, sa che non ritroverà più Gesù come “prima”. Maria crede e questo le basta. Parti dalla tua terra, dalla casa di tuo padre, e vieni nella terra che ti mostrerò. “E farò di te una grande nazione” (Gn XII, 1). Parti, o Maria, parti da questo sepolcro che sarebbe il luogo del tuo cuore di carne, e diventerai, nella fede, madre di tutti i credenti… Sei stata tu, o Maria, ad insegnarci come bisogna intraprendere la Via Crucis e sei tu ad insegnarci come bisogna concluderla».

Da “La via regale” di
Mons. Guérard des Laurieres

padre GdL

CURRICULUM VITAE

Nato nel 1898 vicino a Parigi, Michel Guérard des Lauriers frequenta gli istituti dell’insegnamento laico. Entra alla Scuola Normale Superiore [fondata nello stesso tempo di quella di Pisa] nel 1921, e passa l’esame di concorso di matematica nel 1924.
Studia due anni a Roma, con il professor T. Levi-Civita, e prepara una tesi che sosterrà alla Sorbona sotto la presidenza del Professor Elie Cartan.
Entrato nell’Ordine dei Predicatori nel 1925, vi fa la professione nel 1930, ed è ordinato Sacerdote nel 1931. Professore all’Università domenicana del Saulchoir dal 1933, insegna ugualmente all’Università pontificia del Laterano a partire dal 1961.
Questo soggiorno romano è l’occasione, per il Padre Guérard des Lauriers, di elaborare la parte dottrinale e di collaborare alla redazione originale [dovuta a Cristina Guerrini] della lettera intitolata: “Breve esame critico del Novus ordo missae”, lettera indirizzata a Paolo VI il 5 giugno 1969 [festa del Corpus Christi], dai Cardinali Ottaviani e Bacci. Questo passo vale al Padre Guérard des Lauriers il congedo dal Laterano nel giugno del 1970, nello stesso tempo del Rettore Mons. Piolanti ed una quindicina di professori, tutti giudicati indesiderabili. Da allora il Padre Guérard des Lauriers visse “extra conventum, cum permissu superiorum”.
II Padre Guérard des Lauriers è l’autore di parecchie opere di teologia e di numerosi articoli concernenti la filosofia delle scienze, la critica della conoscenza, la teologia spirituale. Fu membro dell’Accademia Pontificia di San Tommaso d’Aquino.

stemma domenicanoIl Padre Guérard des Lauriers ha pubblicato, nel 1978, e poi nei “Cahiers de Cassiciacum”, una tesi fino ad ora non confutata; questa tesi consiste nell’affermare la vacanza FORMALE della Sede Apostolica, certamente a partire dal 7 dicembre 1965.
Il Padre Guérard des Lauriers ha ricevuto la Consacrazione episcopale il 7 maggio 1981, da Mons. Pierre Martin Ngo-dinh-Thuc, già Arcivescovo di Hué: Consacrazione valida, secondo il rito tradizionale integralmente osservato; Consacrazione lecita e legale secondo il potere di Legato conferito da Pio XI a Mons. P.M. Ngo-dinh-Thuc, il 15 marzo 1938.
Mons. Guérard è morto il 27 febbraio 1988, ed è sepolto nel cimitero di Raveau.

Video in MEMORIA di Mons. Guérard des Lauriers:

Copyright © 2016 - 2017 Centro Librario Sodalitium