SODALITIUM

 
Ultime News
Annunci
Funzioni Pasquali


Ricordiamo che il precetto della Comunione pasquale si soddisfa dalla domenica delle Palme (29 marzo 2015) alla domenica dopo Pasqua (in Albis, 12 aprile 2015).


Le funzioni del Triduo Sacro a Verrua Savoia e a Rimini ->


Sante Messe dalla domenica delle Palme alla domenica in Albis
->



 

Da SophiaTheresa, Mercoledì, 25 Marzo 2015 20:45 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Dichiarazione dell’Istituto “Mater Boni Consilii” sulla consacrazione episcopale conferita da Mons. Williamson il 19 marzo 2015

Dichiarazione dell’Istituto “Mater Boni Consilii” sulla consacrazione episcopale
conferita da Mons. Williamson il 19 marzo 2015


 Com’ è ormai noto, Mons. Richard Williamson, uno dei quattro Vescovi consacrati da Mons. Lefebvre il 30 giugno 1988, ha a sua volta consacrato, a Nuova Friburgo, in Brasile, il 19 marzo 2015, Mons. Jean-Michel Faure.
Con un comunicato della casa generale, la Fraternità Sacerdotale San Pio X ha condannato questa consacrazione episcopale con argomenti e toni che, nel 1988, furono quelli dei sacerdoti che lasciarono Mons. Lefebvre per fondare la Fraternità San Pietro; la Fraternità San Pio X governata da Mons. Fellay accusa Mons. Williamson di “sedevacantismo” pratico, e di riconoscere solo verbalmente l’autorità del Papa (accusa più seria da parte della Fraternità San Pietro, che si sottomise a Giovanni Paolo, II di quanto non lo sia per la Fraternità San Pio X che, per ora e almeno in apparenza, ancora disubbidisce abitualmente a Francesco I).

 Molti cattolici quindi, che proprio  in quanto cattolici si oppongono al modernismo e al Vaticano II, sono tentati di riporre la loro speranza in Mons. Williamson, e si chiedono se non si possa approvare e riconoscere la consacrazione episcopale di Mons. Faure. 

Continua a leggere ->

Per comprendere meglio questa dichiarazione ripublichiamo la precedente del 1988 a cui si fa riferimento nella presente:

DICHIARAZIONE DELL’ISTITUTO MATER BONI CONSILII SULLE CONSACRAZIONI EPISCOPALI CONFERITE DA MONS. LEFEBVRE IL 30 GIUGNO 1988


Da scotton, Sabato, 21 Marzo 2015 17:01 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Opportune importune n. 29

E' in rete il n. 29 di "Opportune Importune", lettera d'informazioni della Casa San Pio X, scaricabile in formato PDF ->
 
 

Da SophiaTheresa, Martedì, 17 Marzo 2015 19:11 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Le radici del male della società moderna: il pensiero massonico.

È disponibile la registrazione della conferenza del 7 Marzo 2015:

Le radici del male della società moderna:

il pensiero massonico.

Commento all’enciclica Humanum Genus di Leone XIII e presentazione del libro di Arthur Preuss Saggio sulla Massoneria Americana


Relatore  Don Ugo Carandino

Introduzione di don Ugolino Giugni

 

 
Preus-ita-cop2



Da SophiaTheresa, Lunedì, 09 Marzo 2015 09:24 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Ai membri dell’Istituto Mater Boni Consilii, e a tutti i suoi amici: in memoriam

Ai membri dell’Istituto Mater Boni Consilii, e a tutti i suoi amici:
in memoriam.


Laudemus viros gloriosos, et parentes nostros in generatione sua…” 
(Ecclesiastico, 44, 1 ss)

Il 27 febbraio di ogni anno non è un giorno come gli altri per il nostro Istituto Mater Boni Consilii, i cui membri e amici si riuniscono attorno all’altare ov’è celebrato il Santo Sacrificio della Messa, l’ Oblatio munda annunciata da Malachia, in suffragio dell’anima di Mons. Michel-Louis Guérard des Lauriers, e ricordando altresì l’anima di Mons. Umberto Benigni: entrambi, in questa data, lasciarono questo mondo e furono chiamati da Dio all’eternità.
Da prima ancora della fondazione del nostro Istituto, sacerdoti appena ordinati, decidemmo di riprendere la bandiera del Sodalitium Pianum di Mons. Umberto Benigni: era il 1982. Dopo aver lasciato la Fraternità San Pio X nel dicembre del 1985, è stato l’incontro con Mons. Guérard des Lauriers, il 24 settembre 1986, a dare al nostro Istituto la sua forma, e a tracciare la sua via, rispondendo così la Provvidenza alla domanda di Buon Consiglio rivolta alla Vergine Maria. Oggi, ci gloriamo di essere ancora fedeli alla scelta di allora.
Abbiamo già più volte tratteggiato – in convegni, conferenze e su Sodalitium  - la vita di Mons. Umberto Benigni (nato a Perugia il 30 marzo 1862, e morto a Roma il 27 febbraio 1934) e di Mons. M.-L. Guérard des Lauriers (nato a Suresnes il 25 ottobre 1898, e morto a Cosne-sur-Loire il 27 febbraio 1988), per cui non vi ritorneremo in questa breve commemorazione. Vorremmo ricordare invece, al di là delle inevitabili differenze nelle personalità così originali del sacerdote italiano e del religioso francese, alcuni tratti che li accomunano.  
L’uno e l’altro furono uomini di profonda e vasta cultura, chiamati dalla Chiesa a insegnare a Roma all’élite del clero cattolico: storico, Mons. Benigni, filosofo, teologo e matematico, Padre Guérard, entrambi furono fedeli alla Tradizione e nello stesso tempo moderni, originali e innovativi. Simile fu la parabola della loro vita: stimati dai Sommi Pontefici (Leone XIII e San Pio X per Mons. Benigni, Pio XII per Padre Guérard), onorati e stimati nella Chiesa dei tempi migliori, non temettero, cambiati i tempi, di perdere tutto per fedeltà alla Verità: incarichi, fama, onori. L’ultima parte della vita fu, per l’uno e per l’altro, un susseguirsi di abbandoni, un vero martirio morale, vissuto in una grande povertà, sottomessi a una damnatio memoriae che veniva non solo dai nemici ma anche da chi avrebbe dovuto o era stato amico. Mons. Benigni fu la bestia nera del modernismo, il collaboratore di san Pio X nel combattere con ogni mezzo la cloaca di tutte le eresie; Mons. Guérard des Lauriers affrontò prima la nouvelle théologie, figlia ed erede del modernismo, e poi il modernismo trionfante al Vaticano II: stessi nemici, stessa battaglia. Inimitabile lo stile di entrambi, la loro franchezza di parola, anche nella polemica e l’ironia verso i nemici interni ed esterni della Chiesa, e dei falsi amici, all’esempio di Cristo (cf Summa Theologiae, III, q. 42, a. 2). L’uno e l’altro lavorarono incessantemente, senza risparmiarsi fino agli ultimi giorni di vita. Il loro programma fu quello di san Pio X : “restaurare tutto in Cristo”. Mons. Benigni, da storico, e militante controrivoluzionario, denunciò il secolare lavoro dei nemici di Cristo e della Chiesa, in primis della Sinagoga. Mons. Guérard des Lauriers, sulle tracce di san Domenico e di san Tommaso, fedele alla sua vocazione di frate predicatore, denunciò nel volontarismo l’errore intellettuale che indebolì e infiacchì – fin dall’autunno del medioevo - il pensiero cattolico. L’uno e l’altro sono stati fedeli servitori di Colui che è Via, Verità e Vita. Li abbiamo voluti ricordare così.

Verrua Savoia, 27 febbraio 2015


Da scotton, Venerdì, 27 Febbraio 2015 19:33 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Quaresima regole del digiuno

La Quaresima cristiana tempo di penitenza e di grazia

a questo link trovate le

Da sodalitium, Martedì, 17 Febbraio 2015 09:29 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Esercizi Spirituali - Turno Estivo

Esercizi Spirituali di Sant'Ignazio di Loyola

secondo il metodo di Padre Vallet a Verrua Savoia (TO)


 


Sant'Ignazio

Cosa serve all’uomo guadagnare il mondo intero...se poi perde l’anima sua?
(Parole di Gesù nel Vangelo)


5 giorni per preparare l’eternità felice… cosa sono in confronto ai 360 giorni che ogni anno dedichiamo a questo mondo di tenebra?…


Turno Estivo:

• per le donne
: da lunedì 17 a sabato 22 Agosto 2015


• per gli uomini: da lunedì 24 a sabato 29 Agosto 2015




Gli esercizi sono predicati dai sacerdoti
dell'Istituto Mater Boni Consilii


Da SophiaTheresa, Lunedì, 12 Gennaio 2015 10:17 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
In memoriam don Putti

In ricordo di don Francesco Putti


Ricorre quest'anno, il 21 dicembre, il trentennale della morte di don Francesco Maria Putti, sacerdote, e fondatore del quindicinale antimodernista "Si si no no" (il primo numero uscì nel gennaio 1975).

Figlio spirituale di Padre Pio, che incoraggiò il suo penitente a rispondere alla chiamata del Signore e a salire l'altare malgrado l'età matura, Don Putti fu sempre un vero sacerdote, nella celebrazione della Santa Messa, nell'amministrazione del sacramento di penitenza, nella direzione delle anime, sull'esempio del frate di Pietralcina. Fu anche di carattere schietto, da buon conoscitore dell'uomo e delle sue miserie, qual era: da qui la scelta, per la sua rivista, delle parole evangeliche: il vostro parlare sia; si si, no no...

L'amore alla Verità, che è Cristo, e alle anime, lo portò a far guerra senza timore ai nemici dell'uno e delle altre, in particolare dei modernisti.



Da sodalitium, Sabato, 20 Dicembre 2014 14:09 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
Calendario Sodalitium2015

È uscito il Calendario 2015 di Sodalitium

A 50 anni dalla dichiarazione sulla libertà religiosa…
Il Tribunale della S. Fede (La Santa Inquisizione)

Con la Giornata del Perdono del 12 marzo 2000, voluta da Giovanni Paolo II, e il documento “Memoria e riconciliazione: la Chiesa e le colpe del passato” redatto dalla Commissione teologica internazionale e approvato dal prefetto della congregazione per la dottrina della Fede, J. Ratzinger, i modernisti hanno rinnegato appunto il passato della Chiesa, e la lotta contro l’eresia voluta dalla Chiesa, dai Sommi Pontefici, da tanti Santi, per preservare la fede dei semplici, salvare le anime, mantenere integro il deposito della Fede. Noi al contrario della Chiesa e del suo passato non ci vergogniamo; lo rivendichiamo tutto, e anche per questo dedichiamo quest’anno 2015, a 50 anni dalla dichiarazione sul presunto diritto alla libertà religiosa, a condannare come delirio detto “diritto” e a rendere omaggio a quei tanti Santi che tale lo considerarono e come tale lo combatterono.
 
Copertina Calendario 2015




Da sodalitium, Martedì, 25 Novembre 2014 15:16 Commenti(0), Leggi tutto
Annunci
XIII convegno di Studi Albertariani

SONO DISPONIBILI LE REGISTRAZIONI DEL

XIII convegno di Studi Albertariani

La Tesi di Cassiciacum ieri e oggi

La Chiesa ai tempi di Jorge Mario

Bergoglio

 

bergie3

 

Relatore: don Francesco Ricossa

interventi

- La Tesi ieri: la genesi e le ragioni di una posizione teologica sull’Autorità -> 

- La Tesi oggi: la situazione del “vescovo di Roma” J.M. Bergoglio  -> 

- Risposta alle obiezioni alla tesi di Cassiciacum ->


Da sodalitium, Venerdì, 31 Ottobre 2014 16:49 Commenti(0), Leggi tutto
 
© www.sodalitium.it - 2003-2007 info@sodalitium.it

MKPortal ©2003-2006 mkportal.it